Archivio per Milano

Il Gossip preferito dagli italiani

Posted in Attualità ed Attivismo with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 16 ottobre 2010 by realuca

Paragonando i francesi agli italiani “se un francese dice ad un amico che è tutto una merda prendono e scendono insieme in piazza, se l’italiano fa lo stesso l’amico gli dice che rompe il cazzo”.

Con lo slogan “Sì ai diritti, no ai ricatti” il 16 ottobre migliaia di persone tra operai, no Tav, studenti, precari ed ecologisti sfilano a Roma per la manifestazione nazionale indetta da Fiom-Cgil a difesa dei diritti costituzionali dei lavoratori.

Anche in Francia i sindacati hanno dato il via ad una nuova ondata di scioperi contro la riforma delle pensioni, e stiamo parlando di un paese bloccato dai suoi cittadini con treni, aeroporti e porti bloccati, nella speranza che la protesta raccolga più dei tre milioni di lavoratori che, secondo le stime, hanno partecipato alle manifestazioni dei gironi scorsi. Le proteste sono state provocate dalla decisione del Senato di approvare la legge che innalza l’età per accedere alla pensione piena da 65 a 67 anni.

Ma come viene percepito il dissenso dagli italiani?

Per Marxismo.net il 16 ottobre indica la strada: ora sciopero generale.

La classe operaia torna ad essere, nella coscienza collettiva, il soggetto della trasformazione sociale anche senza lo strumento per attuare il cambiamento, quel partito di classe che sviluppa un’alternativa rivoluzionaria al capitalismo senza la quale ogni lotta sarà prima o poi sconfitta.

GLI ITALIANI NON REAGISCONO MAI PERCHE’ SONO CIECHI O SOLO PERCHE’ PIGRI?


Lapo? è tutta colpa dei Vuvuzela

Posted in Attualità ed Attivismo with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 18 giugno 2010 by realuca

Che incubo i Vuvuzela! assordanti come una sciame d’api,  si sostituiscono ai cori, ma soprattutto sovrastano l’esultanza dei tifosi ai gol realizzati. Che incubo!

Così disorientanti da uscire fuori dalla cornice degli stadi per confondere tutto, anche le idee di una tra le testate più autorevoli: il Financial Times. Infatti, si legge sul Sole24ORE, il principale giornale economico-finanziario del Regno Unito ogni settimana curiosa nelle case dei famosi, e recentemente ha scelto di intervistare Lapo Elkann nella sua casa di Milano in Porta Ticinese.

Per Vogue America Lapo è “l’uomo più elegante al mondo”, per il Financial Times il trentenne più creativo d’Italia.. tutti riconoscimenti, questi, che si affiancano alla più nota tra le doti del rampollo di casa Agnelli: l’oratoria! ma la risposta è semplice: è tutta colpa dei Vuvuzela!

In fondo può succedere a tutti di rimanere disorientati, è cosa di tutti i giorni; però, come direbbe Nanni Moretti: LE PAROLE SONO IMPORTANTI. Quindi meglio prestare attenzione a ciò che si dice.. anche se probabilmente non resta che riderci su.

E’ tutta colpa dei Vuvuzela!! e cos’altro potrebbe stordire De Rossi in questo modo.

Alcune parole di Brecht recitano: “Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendermi e non c’era rimasto nessuno a protestare.”

E allora se le parole sono importanti, prima di dire “non resta che riderci su”… i Vuvuzela sono da per tutto! SFASCIALI

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.