Ecco la Tv 3.0, con i palinsesti decisi dalle community della rete

Leggi il post originale da digital-sat

Nasce la Tv 3.0. E’ tempo di integrazione spinta fra televisione e Rete. Ma soprattutto: nuovi e vecchi media, più che contendersi spettatori, finiranno per mescolarsi e per ridisegnare le abitudini di consumo. E’ questo il quadro disegnato dagli operatori dei media americani riuniti a New York per il «Future Tv Show 2008», uno degli appuntamenti imperdibili per chi voglia capire cosa accadrà alla televisione nel prossimo avvenire.

Tv 3.0: è la nuova missione degli operatori. Lo dice Elizabeth Schimel, vice-presidente Entertainment di Comcast, che con 25 milioni di utenti per il solo cavo, è il più grande operatore convergente negli Usa: «La prima fase, nella quale la tv via cavo ha svolto un ruolo fondamentale, è stata quella della scelta. Offrire una scelta più abbondante e variegata. Poi si è passati alla fase del controllo da parte del consumatore, soprattutto grazie all’introduzione del video on demand. Ora puntiamo alla terza fase, alla Tv 3.0: dal controllo passiamo alla partecipazione dello spettatore».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: