Casa discografica 2.0: ci prova Last.fm!

Leggi il post originale da oneweb20

last fm

In un post di qualche settimana fa, avevamo parlato di come le case discografiche potrebbero trarre grande giovamento dai social network e, più in generale, dal Web 2.0. Vista la lentezza nel cogliere questa tendenza, ecco che dopo la pirateria, il file sharing e il calo delle vendite dei CD musicali, le case discografiche si apprestano ad affrontare un nuovo e legale “nemico”: i social network.

Flessibili e attenti alle tendenze molto più che le vecchie Major, i social network possono potenzialmente raggiungere utenti e artisti superando i limiti dell’industria discografica tradizionale. A dimostrarlo, il recente comunicato stampadi Last.fm nel quale viene ufficializzato l’Artist Royalty Program.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: