Bloggers sotto stress fino all’ultimo clic. Di post si muore? L’allarme del New York Times

Leggi il post originale da ilmessaggero

Michael Arrington, fondatore di TechCrunch

C’era una volta Freddy. Giugno 2003. I blog iniziavano a conquistare la rete anche in Italia. Si scriveva per condividere le proprie opinioni, per sfogare la voglia pazza di schiacciare i tasti sulla tastiera e avere un pubblico da conquistare. Post personali, cronache interiori. Ancora non si parlava di soldi. Anzi, i blogger pionieri, combattevano i banner che iniziavano a comparire nei menù dei blog. “Libero blog, in libera rete” era lo slogan per tutti. Eppure lo stress da post iniziava a minacciare la salute dei bloggers. Tanto che a giugno iniziò a girare un appello per uno sciopero in memoria di una fantomatico “Freddy”. “Sciopero dei blog. Contro la blog-dipendenza e l’alienazione dal mondo reale. Fuori dalla blogsfera per 24 ore. Martedì 10 giugno, io resisto e non bloggo perché non sono Freddy” si leggeva su Blogmatic.net, oggi under construction. Nell’appello si raccontava la storia di Freddy: “Freddy era del Kansas e aveva imparato ad usare il pc grazie ad uno dei tipici corsi d’informatizzazione considerati tanto trendy nei circoli per anziani”. La passione lo sovrastò fino a descrivere ogni minuto della sua vita finché non morì d’infarto. Sul blog resta la scritta R.i.p. Burla o realtà, ciclicamente i blogger affrontano il tema dello “stress da post”. Stress che ovviamente aumenta quando i blog diventano lavoro e costringono a maratone senza sosta davanti al computer fino al catartico “post”, quando la notizia va online.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: