Grillo: il 25 aprile la Rete liberi tutti

Leggi il post originale da punto-informatico

Manca ormai pochissimo al V2Day, una nuova iniziativa politica organizzata in rete da Beppe Grillo, un evento che punta tutto proprio sull’attivismo telematico, vista anche la difficoltà che certi temi affiorino sui media tradizionali: ed è proprio in rete che si dibatte animatamente dell’iniziativa, con molti blogger a diffondere il verbo del 25 aprile in formato grillesco ed altri che invece si dissociano.

Lo scopo del V2Day è lanciare tre referendum per chiedere l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti, dei finanziamenti pubblici all’editoria e della Legge Gasparri.

Per ottenere una mobilitazione di massa, da lungo tempo il sito dedicato mette a disposizione di webmaster, blogger e utenti una serie di strumenti web di propaganda e informazione sull’iniziativa. Dai banner da apporre sui propri siti al volantino ufficiale fino alle marce virtuali, tutti vengono stimolati a discutere, e soprattutto a firmare, per rendere ufficiale la richiesta dei referendum (ciascuno dei quali deve raccogliere almeno mezzo milione di firme per poter essere presentato).

4 Risposte to “Grillo: il 25 aprile la Rete liberi tutti”

  1. Ho scritto un racconto sul mio percorso nel meetup di Beppe Grillo, un’esperienza che mi ha lasciato molto perplesso, che mi ha molto cambiato, che mi ha permesso di evidenziare una realtà a me del tutto sconosciuta, dove ho scoperto che inganno e menzogna regnano nella nostra società al di sopra dell’immaginabile.

    Censure, manipolazioni, sotterfugi e lati oscuri nel mondo inquieto ed inquietante di Beppe Grillo …

    http://mondogrillo.net/meetup/la-ragnatela-del-grillo/

  2. (…)
    si spesso la realtà è ben più assurda di qualsiasi surreale proiezione che ci facciamo.
    Ad ogni modo per quanto riguarda Grillo non condivido il suo modo di fare, che a volte sembra una fumata di lustrini agli antipodi dei suoi “concorrenti politici”, però da qualcuno dovrà pur partire un segno.

  3. giosby Says:

    Se il segnale è un segnale democratico che sia benvenuto, ma se il segnale è menzognero e truffaldino, addio democrazia, resta soltanto una truffa ai danni di chi crede al cambiamento, ma in realtà mantiene lo status quo, o peggiora le cose.
    Gli strumenti di controllo attraverso la rete potrebbero diventare tremendamente efficaci. C’è poco da scherzare.

    O no?🙂

    http://mondogrillo.net

  4. Assolutamente! [su tutti l’es di avere una partita iva per poter aprire un blog].
    Cmq se il movimento grilliano si ridurrà a semplici liste civiche di sensibilizzazione locale, piuttosto che uno sterminato seguito vincolato alla rete, è tutto da vedere.. e questo è ciò che ci preme di più; come detto se le cose devono cambiare, che qualcuno semini il germe dell’innovazione! e che sia Grillo o altri poco importa.. ma forse sono troppo ottimista vero?!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: