Privacy, pubblicità e Internet

Leggi il post originale da pandemia

Il tema della pubblicità online e della tutela della privacy degli utenti è di nuovo caldissimo.
E’ bastato che Microsoft parlasse di nuove funzioni anti tracciamento, da inserire nel nuovo Internet Explorer 8, perché chi si occupa di pubblicità in rete alzasse gli scudi di difesa di un sistema che permette l’esistenza di Internet come la conosciamo oggi.
Ciò non significa però che tutto sia lecito e tutto sia monetizzabile, privacy inclusa.
Non è un caso quindi se anche Google, col nuovo browser Chrome, abbia previsto una modalità di navigazione “in incognito” che consente ,con la chiusura della finestra del browser, di cancellare qualsiasi traccia della navigazione.

In questo scenario arriva in Italia FoolDNS, un progetto che punta a minacciare seriamente il tracciamento degli utenti (statistiche incluse) e tutta la pubblicità che appare sul web. Per raggiungere questo obiettivo, dettato da motivazioni etiche in gran parte condivisibili, si fa uso di un server DNS a disposizione degli utenti e capace di filtrare a priori qualsiasi contenuto pubblicitario.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: