Lotta fratricida tra lavoro e feisbuk.. o facebook aiuta il lavoro?

Leggi il post originale da theblogtv

facebook

In molti avranno letto il servizio di Repubblica sull’oscuramento di Facebook; reso irrangiungibile da molti dei computer dei dipendenti (pubblici e privati) italiani. Le Aziende, si dice, sarebbero in guerra contro le faccine del social network che, un anno fa nel nostro paese, contava appena 160 mila utenti (a Settembre eravamo a quattro milioni e due). Distraggono, dicono, e già si intravvede la linea divisoria tra chi lo estirperebbe perché crea dipendenza e chi lo considera uno strumento di lavoro alternativo. Ovviamente, come succede in questi casi, hanno ragione tutti. E le perplessità che restano al termine dell’articolo, sono le stesse residue che ci siamo procurati leggendone un altro, di segno contrario, qualche giorno fa.
La AT&T, la più grande telco americana, ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che utilizzare i tipici strumenti di social-networking come parte del lavoro giornaliero porta beneficio. Gli uffici su cui è stata condotta questa indagine, sembrano aver riscontrato un incremento dell’efficienza proprio dal momento in cui i social network si sono diffusi anche negli ambienti di lavoro. Tuttavia pesa un po’, nel giudizio complessivo, che a dichiararlo siano dei dipendenti stessi, unici soggetti su cui sarebbe stata condotta l’indagine.
A parte quello di orientare la percezione comune ad alimentare il fuoco di attenzione che si è sviluppato in questi ultimi tempi su Facebook (e compagnia bella), non si capisce bene a cosa dovrebbero portare certe rivelazioni.
Insomma, chi lo ama e chi lo odia. Io direi: attendiamo i primi resoconti dell’indagine che ha lanciato l’ottimo Luca De Biase dal proprio blog assieme ad Antonio Larizza, e a cui, proprio attraverso il blog e Facebook, è possibile contribuire. Poi, magari, ne riparliamo.

5 Risposte to “Lotta fratricida tra lavoro e feisbuk.. o facebook aiuta il lavoro?”

  1. aò.. quando i post so belli so belli!
    ^_^

  2. Beh AIUTARLO non direi…. ma dopo msn già proibito in molti uffici (vedi il mio) ci strapperano il cuore dal petto oppure o ci inseriranno microcip sottocutanei per verificare la nostra produttività durante la giornata???
    Siccome non possono toglierci la connessione a internet, perchè il piu dei mestieri compiuti NE SONO ASSOLUTAMENTE DIPENDENDI per il loro svolgimento, forse gli costerebbe di meno creare una CPU e una tastiera possedente solo i TASTI indispensabili per lo svolgimento del NOSTRO LAVORO! L’ 80% circa della durata della vita di un essere umano in media, viene trascorso e impiegato a lavoro. Per quanto IMPONENTE senza dubbio come fenomeno questo della “droga da social network” proverei a traslare di piu l’attenzione sul VALORE e “libertà” di vita umana. Dell’essere umano SCANDALOSAMENTE visto e concepito adesso SOLO come fattore di produttività e forza lavoro, dimenticando CLAMOROSAMENTE l’etimologia della stessa parola “UMANO!” piu volte tralasciata con il passare degli anni…. Questo FENOMENO definirei preoccupante!!!

    HO FLESHATO TROPPO LU???? hehehehehhehe ; )

  3. in realtà è la libertà di pensare che ti fotte.. fossi più “duttile” ti renderesti conto che il lavoro nobilita l’uomo, che la tua identità lavorativa contribuisce a mantenere stabile e sereno il tuo Io, che sei nuda e indifesa senza il tuo cappello a cilindro.. che non sei frutto dei tuoi tempi, che non sei alienata e per questo cinica.. che “tutto è giusto” e che le persone servono solo per “impiegare” tempo.
    Il lavoro nobilita l’uomo, e le relazioni sono un postulato del processo-produttivo-vita.

  4. I punti di vista sono diversi…. Penso che a tutto ci sia una proporzione e un limite! Ma soprattutto priorità differenti per ogni individuo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: